Amarù inaugura i Concerti di Belcanto
14 agosto 2015

Domenica 16 agosto alle 17 all’Auditorium Pedrotti si terrà il primo dei Concerti di Belcanto, appuntamento amatissimo dai melomani. Ne sarà protagonista Chiara Amarù, ormai una delle beniamine del pubblico del Rossini Opera Festival, accompagnata al pianoforte da Carmen Santoro.

In programma brani di Jules Massenet (Nuit d’Espagne, Chanson andalouse e Sevillana), Ambroise Thomas (l’Aria di Mignon “Connais-tu le pays” da Mignon), Giacomo Meyerbeer (l’Aria di Urbain “Non, Non, non, vous n’avais jamais” da Les Huguenots) e Gioachino Rossini (l’Aria di Isabella “Cruda sorte” da L’Italiana in Algeri; il Recitativo e la Cavatina di Malcom “Mura felici… Elena! Oh tu, che chiamo!” de La donna del lago; “1. L’invito” dalle Soirées Musicales; la Canzonetta Spagnuola).

Mezzosoprano, nata a Palermo, Chiara Amarù inizia gli studi musicali sotto la guida dei propri genitori. Frequenta la Scuola dell’Opera Italiana a Bologna e nel 2010 vince il Concorso per giovani cantanti lirici d’Europa dell’AsLiCo,

protagonista della Cenerentola. Debutta nell’Idomeneo al Comunale di Bologna, nella Napoli milionaria di Nino Rota al Festival della Valle d’Itria, in Monsieur Choufleuri di Offenbach al Comunale di Bologna. È nuovamente Angelina a Brescia, Cremona, Como, Pavia, Piacenza e Bologna, Isabella al Comunale di Bologna e al Petruzzelli, Fidalma al Regio di Torino. Nel 2013 si aggiudica l’Oscar della lirica come miglior mezzosoprano. Tra gli impegni recenti e futuri

Requiem di Mozart a Bari, Cenerentola a Treviso, Ferrara e Lisbona, Roberto Devereux a Firenze, Comte Ory alla Scala, Il barbiere a Torino, Petite messe solennelle a Napoli.