L’ultimo Concerto Lirico Sinfonico

20 Agosto 2021
Schrott.photo

L’ultimo dei tre Concerti lirico-sinfonici in programma al ROF 2021 si terrà il 21 agosto alle 15.30 al Teatro Rossini ed avrà come protagonista Erwin Schrott, acclamato Pharaon nel Moïse in scena al ROF 2021; Alessandro Bonato dirigerà l’Orchestra Sinfonica G. Rossini. In programma musiche di Rossini, Boito, Verdi, Mendelssohn, Ibert, Gounod.

Basso-baritono, nato a Montevideo (Uruguay), Erwin Schrott ha iniziato la sua carriera lirica all'età di 22 anni come Roucher in Andrea Chénier. È acclamato a livello internazionale nei teatri lirici più prestigiosi del mondo come il Teatro alla Scala di Milano, il Metropolitan Opera, l'Opéra national de Paris, il Bayerische Staatsoper, il Washington National Opera, l'Opera di Stato di Vienna, il Teatro Colón di Buenos Aires, Royal Opera House Covent Garden, Maggio Musicale Fiorentino, Hamburg State Opera, Théâtre Royal de La Monnaie a Bruxelles, Teatro Comunale di Firenze, Teatro Carlo Felice a Genova e molti altri.

Tra i suoi recenti impegni, Don Giovanni alla Royal Opera House - Covent Garden, L’elisir d’amore al Teatro Real di Madrid e il debutto in Anna Bolena alla Royal Opera House di Muscat, in Oman. Le prossime produzioni liriche includono Carmen e Les Contes d’Hoffmann a Vienna, L’elisir d’amore a Dresda e Monaco, L’Italiana in Algeri a Milano.

Direttore d’orchestra, nato a Verona, Alessandro Bonato si è imposto giovanissimo all’attenzione musicale internazionale conquistando il terzo premio alla Malko International Competition di Copenhagen nel 2018. Nel marzo 2016 aveva già fatto il suo debutto professionale alla Royal Opera House Muscat, in Oman, con Il flauto magico. Nel marzo 2019 ha diretto La cambiale di matrimonio a Pesaro per il 150° anniversario della morte di Gioachino Rossini. Ha diretto l’Orchestra della Toscana, la Filarmonica della Scala, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo e I Pomeriggi Musicali, mentre all’estero è stato ospite della Danish National Symphony Orchestra e della Royal Oman Symphony Orchestra.

Nel corso della stagione 2021/22 è previsto il ritorno ai Pomeriggi Musicali oltre al debutto in Giappone con la Nagoya Philharmonic Orchestra e al Musikverein di Vienna con la Wiener Concert-Verein.

Con la nomina a Direttore Principale dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana a fine 2020, a soli 25 anni è il più giovane a ricoprire questa posizione in Italia.

 

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a navigare nel sito, ci autorizzi a utilizzare i cookie sul tuo dispositivo.