Al Rof 2016 torna Ciro in Babilonia
7 agosto 2016

Torna al Rof dopo l’applaudita prima del 2012 Ciro in Babilonia (in scena il 10, 13, 16 e 20 agosto alle 20 al Teatro Rossini), terza opera in cartellone al XXXVII Rossini Opera Festival.

Jader Bignamini, direttore di fama ormai consolidata al debutto pesarese, dirigerà Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna ed un cast nel quale figura nuovamente Ewa Podles, imprescindibile nel ruolo del titolo; al suo fianco Pretty Yende (altro debutto di spicco al Rof), il rossiniano doc Antonino Siragusa, il promettente Oleg Tsibulko e alcuni dei talenti sbocciati all’Accademia Rossiniana: Isabella Gaudì, Alessandro Luciano e Dimitri Pkhaladze.

Davide Livermore, coadiuvato da D-wok (videodesign), Nicolas Bovey (scene) e Gianluca Falaschi (costumi, per i quali vinse il Premio Abbiati), ha situato l’azione negli scenari che hanno accompagnato la nascita della cinematografia. Saranno utilizzati spezzoni da pellicole d’epoca (tra essi l’intero episodio babilonese del celebre Intolerance di David W. Griffith) le cui proiezioni fanno da sfondo all’intricata vicenda biblica, che assumerà tinte da kolossal storico. Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino.