Ranieri Massimo

Cantattore

Debutta al Rossini Opera Festival in
Cabaret Rossini

Ovvero “il cantattore” come ama definirsi, è nato a Napoli e da bambino cantava lungo i vicoli o nei ristoranti della città. Da scugnizzo a idolo delle ragazze di tutta Italia il passaggio fu veloce grazie al successo di Rose rosse. Debutta sullo schermo con Metello (regia di Mauro Bolognini) ed è un trionfo. Non ha ancora vent’anni e ha già vinto due Cantagiro e due Canzonissima. L’occasione di una sua seconda vita artistica nel teatro arriva nel 1975 da Peppino Patroni Griffi con Napoli chi resta e chi parte di Raffaele Viviani; da Giorgio Strehler nel 1981/82 con L’anima buona di Sezuan di Bertold Brecht. Ranieri è anche regista di opere liriche: realizza Pagliacci e Cavalleria rusticana allo Sferisterio di Macerata, L’elisir d’amore al San Carlo di Napoli, La traviata al Teatro Verdi di Trieste. Nel maggio 2007 sempre con La traviata è prima a Tirana e successivamente di nuovo al San Carlo di Napoli. Ora è in tour con i suoi due spettacoli Sogno e son destoin viaggio e Malia.

ranieri
Attendance at the Rossini Opera Festival
Concerti
2018

This site uses cookies to provide the best browsing experience possible. If you continue to browse the site, you authorize us to use cookies on your device.