Maggio mese di prime rossiniane

27 Maggio 2021
210527Gazza

Maggio è un mese fitto di anniversari rossiniani. Si comincia da La scala di seta, in scena il 9 maggio 1812 al Teatro San Moisè di Venezia. La farsa è stata proposta per la prima volta al Rossini Opera Festival nel 1988 con Gabriele Ferro alla direzione e la regia di Maurizio Scaparro, una produzione ripresa due anni più tardi e diretta da Antonello Allemandi. Nel 2000 viene rappresentata con la regia di Luca De Filippo e la direzione di Alberto Zedda e Maurizio Benini. Nel 2009 la nuova produzione di Damiano Micheletto, diretta da Claudio Scimone, poi ripresa nel 2011 con José Miguel Pérez-Sierra sul podio, diventa uno degli allestimenti più esportati dal Festival nella sua storia.

Il secondo anniversario è quello di Demetrio e Polibio, presentato il 18 maggio 1812 al Teatro Valle di Roma. Al Rossini Opera Festival è stata presentata nel 2010 con la regia di Davide Livermore e la direzione di Corrado Rovaris; nel 2019 lo stesso allestimento viene ripreso con Paolo Arrivabeni sul podio.

La terza ricorrenza riguarda L’Italiana in Algeri, in scena il 22 maggio 1813 al Teatro San Benedetto di Venezia. L'opera è stata presentata per la prima volta al Rossini Opera Festival nel 1981 con la regia di Egisto Marcucci e Donato Renzetti alla direzione. La produzione di Marcucci è stata ripresa l'anno seguente con lo stesso direttore d'orchestra e lo stesso cast principale. Nel 1994 Dario Fo firma una nuova produzione diretta da David Robertson, ripresa nel 2006 sotto la direzione di Donato Renzetti; nel 2013 firma una nuova regia Davide Livermore, diretta da José Ramón Encinar.

L’ultimo compleanno è quello de La gazza ladra, in prima assoluta al Teatro alla Scala il 31 maggio 1817. Con questa opera venne inaugurato nel 1980 il Rossini Opera Festival. La direzione fu affidata a Gianandrea Gavazzeni e la regia a Sandro Sequi. L'allestimento venne ripreso l'anno seguente con Alberto Zedda sul podio. Nel 1989 è Michael Hampe a firmare un nuovo allestimento con Gianluigi Gelmetti alla direzione. Nel 2007 Damiano Micheletto cura la regia di una nuova produzione che vede Lü Jia sul podio, e in occasione della ripresa nel 2015 Donato Renzetti.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a navigare nel sito, ci autorizzi a utilizzare i cookie sul tuo dispositivo.