Il Sovrintendente presenta il XXXIV Rof

22 aprile 2013
teatri220413

Il cartellone della XXXIV edizione del Festival comprende due nuove produzioni liriche (Guillaume Tell e L’Italiana in Algeri), nonché le riprese della storica Occasione fa il ladro di Ponnelle e del classico Viaggio a Reims di Sagi.

Il Guillaume Tell torna a Pesaro dopo l’indimenticabile prima in edizione integrale del 1995. Questa volta la regia è affidata a Graham Vick, che ha firmato due degli allestimenti più emozionanti e coraggiosi della storia della manifestazione pesarese (il Moïse et Pharaon e il Mosè in Egitto). Sul podio dell’Orchestra del Comunale di Bologna, il suo direttore principale Michele Mariotti, che torna a Pesaro dopo il grande successo dell’anno scorso in Matilde di Shabran. Cast di lusso, capeggiato da Juan Diego Flórez (al debutto pesarese nel ruolo di Arnold), Nicola Alaimo, Marina Rebeka e Celso Albelo.

Nuova di zecca anche l’Italiana ideata da Davide Livermore assieme al suo fantasioso team creativo così applaudito l’anno scorso nel geniale Ciro in Babilonia, che si è appena aggiudicato il Premio Abbiati per i migliori costumi dell’anno, opera di Gianluca Falaschi. Al debutto pesarese il maestro José Ramón Encinar, alla testa di Orchestra e Coro del Comunale di Bologna. Nella compagnia di canto, consueto mix di stelle del Belcanto (Alex Esposito, Yijie Shi) e freschi talenti quali Anna Goryachova, vera e propria rivelazione della Matilde 2012.

Felice ritorno quello dell’Occasione fa il ladro, uno degli ultimi spettacoli di un Maestro della regia lirica del Novecento come Jean-Pierre Ponnelle. Bacchetta affidata alla cinese Yi-Chen Lin, già a Pesaro due anni fa nel Viaggio a Reims, che dirigerà l’Orchestra Sinfonica Rossini e un brillante cast capitanato dai due bassi buffi Roberto De Candia e Paolo Bordogna.

Quanto al Viaggio, appuntamento fisso per i melomani a caccia di nuove voci, vedrà come di consueto esibirsi i migliori tra gli allievi dell’Accademia Rossiniana; sarà il giovane maestro Daniel Smith a dirigere l’Orchestra Sinfonica Rossini.

Accanto alle quattro produzioni operistiche, i Concerti di Belcanto (protagonisti Michael Spyres, Celso Albelo e Yijie Shi); un omaggio verdiano (D’amor sull’ali rosee) interpretato da Marina Rebeka; una nuova tappa del percorso Rossinimania con la chitarra di Eugenio Della Chiara; la quinta sessione dei Péchés de vieillesse con Bruno Canino al pianoforte; infine, a chiusura della manifestazione, l’esecuzione in forma di concerto de La donna del lago, con la ormai tradizionale videoproiezione in diretta in Piazza del Popolo: nel cast, tra gli altri, Chiara Amarù, Carmen Romeu, Dmitry Korchak e Michael Spyres, sotto la guida di Alberto Zedda.

 

Vi aspettiamo!

 

Gianfranco Mariotti

Sovrintendente

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a navigare nel sito, ci autorizzi a utilizzare i cookie sul tuo dispositivo.