Il ROF torna a Muscat con La scala di seta

26 Febbraio 2019
scala_di seta270219

Prosegue la collaborazione del Rossini Opera Festival con la Royal Opera House Muscat (Oman), che ospiterà nella capitale omanita il 7 e 8 marzo La scala di seta, produzione del ROF messa in scena nel 2009 a Pesaro da Damiano Michieletto e poi applaudita anche alla Scala.

Lo spettacolo, ripreso da Eleonora Gravagnola, vedrà Iván López-Reynoso dirigere l’Orchestra Sinfonica G. Rossini ed un cast composto da Marina Monzò (Giulia), Laura Verrecchia (Lucilla), Paolo Bordogna (Germano), Pietro Adaini (Dorvil), Davide Giangregorio (Blansac) e Enrico Iviglia (Dormont).

Durante la tournée, ROF e ROH Muscat organizzeranno workshop per tecnici teatrali e attività didattiche per gli allievi dell’Università di Muscat.

La scala di seta, farsa comica in un atto su libretto di Giuseppe Foppa, fu rappresentata per la prima volta al Teatro San Moisè di Venezia il 9 maggio 1812. La vicenda racconta l’amore contrastato tra Giulia, pupilla del vecchio Dormont, e Dorvil, da lei sposato all’insaputa del suo tutore, che l’aveva promessa in sposa a Blansac. Con l’aiuto del servitore Germano, Giulia riesce a far maritare Blansac con la cugina Lucilla, mentre Dormont benedice l’unione tra Giulia e Dorvil.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a navigare nel sito, ci autorizzi a utilizzare i cookie sul tuo dispositivo.