Fresu, Caine e Di Bonaventura reinterpretano Rossini

24 Ottobre 2019
Paolo Fresu Uri Caine DI bonaventura-roberto cifarelli--1picc

Sabato 16 novembre alle 21 al Teatro Rossini di Pesaro, in occasione delle Celebrazioni dell’anniversario della morte di Gioachino Rossini, verrà eseguita in prima assoluta la Petite (jazz) messe solennelle, rilettura dell’ultimo capolavoro del compositore realizzata appositamente per il Rossini Opera Festival da un trio composto da alcuni dei più importanti musicisti jazz contemporanei: Paolo Fresu (tromba, flicorno, effetti), Uri Caine (pianoforte) e Daniele Di Bonaventura (bandoneon).

Il progetto nasce sulle ali delle Celebrazioni del 150enario della morte di Gioachino Rossini, che hanno rappresentato per il ROF un momento di svolta: grazie alle nuove opportunità create dalla ricorrenza, il Festival ha potuto dare il via a un progetto di estensione della propria attività al fine di offrire sempre maggiori occasioni per il pubblico di accostarsi alla figura e alla musica di Gioachino Rossini. A ciò si aggiunge la già avviata esplorazione di nuovi linguaggi che interpretino le pagine originali della musica rossiniana alla luce di nuovi codici espressivi, ambito nel quale rientra anche questo progetto di contaminazione tra musica classica e jazz.

I biglietti (da 10 a 35 euro) sono in vendita online su www.vivaticket.it e alla Biglietteria del Teatro Rossini (Tel. 0721 387621 / 387620) dal mercoledì al sabato, dalle 17.00 alle 19.30 e, il giorno del concerto, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 21.00.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a navigare nel sito, ci autorizzi a utilizzare i cookie sul tuo dispositivo.