La Petite messe al Rossini e in piazza
19 agosto 2014

Giovedì 21 agosto alle ore 20.30 al Teatro Rossini sarà eseguita la Petite messe solennelle di Gioachino Rossini nella versione per soli, coro e orchestra, secondo l’edizione critica della Fondazione Rossini appena realizzata da Davide Daolmi.

Il concerto sarà videoproiettato in diretta in Piazza del Popolo, in collaborazione con il Comune di Pesaro e con il contributo di Arca spa. Si tratta della seconda videoproiezione realizzata al Rof 2014, dopo quella, toccante e applauditissima, del Viaggio a Reims 1984

La messa è concertata da Alberto Zedda, che dirigerà Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna. I quattro solisti sono Olga Senderskaya (soprano), Veronica Simeoni (mezzosoprano), Dmitry Korchak (tenore) e Mirco Palazzi (basso).

Scritta nel 1863 per dodici cantanti (quattro solisti che si uniscono a un coro di otto elementi), due pianoforti e harmonium, la Petite Messe Solennelle fu eseguita per la prima volta il 14 marzo 1864 in casa della contessa Louise Pillet-Will, alla quale è dedicata.

“Ecco qui terminata, Buon Dio, questa povera Petite Messe”. – scrive Rossini nel congedo che segue l’autografo – “Sarà della musica sacra quella che ho appena creato o della musica dannata? Sono nato per l’Opera Buffa, lo sai bene! Poco sapere e un po’ di cuore, ecco tutto. Sii dunque benigno, e accordami il Paradiso”.

Poco prima di morire, Rossini volle strumentare la Piccola Messa per grande orchestra. Nella nuova versione sinfonica l’intera compagine corale doveva farsi carico delle parti dei Tutti, lasciando a quattro vocalisti – soprano, contralto, tenore, basso – le sole parti solistiche.