Yijie Shi chiude i Concerti di Belcanto
19 agosto 2013

Mercoledì 21 agosto alle 17 all’Auditorium Pedrotti Yijie Shi terrà l’ultimo dei Concerti di Belcanto, accompagnato al pianoforte da Hana Lee. In programma brani di Gioachino Rossini (‘La promessa’ dalle Soirées musicales; l’Aria ‘Que les destins prospères’ del Comte Ory; l’Aria di Ramiro ‘Sì, ritrovarla io giuro’ dalla Cenerentola), Wolfgang Amadeus Mozart (l'Aria di Tamino 'Dies Bildnis ist bezaubernd schoen' dal Flauto magico e l'Aria di Ferrando 'Un'aura amorosa' dal Così fan tutte), Charles Gounod (la Cavatina ‘Salut! demeure chaste et pure’ del Faust), Francesco Cilea ('E' la solita storia del pastore' dall'Arlesiana), Franz Lehár (l’Aria di Sou-Chong ‘Dein ist mein ganzes Herz…’ dal Das Land des Lächelns) e Gaetano Donizetti (l’Aria di Fernando ‘Spirto gentil’ da La Favorita).

Tenore, nato a Shanghai nel 1982, Yijie Shi inizia gli studi musicali nella sua città. Diplomatosi presso il Toho College of Music di Tokyo, vince una borsa di studio che gli consente di proseguire gli studi a Graz. Vincitore di numerosi concorsi, fra i quali il Tagliavini, il Toti Dal Monte, il Caniglia e il Festspielstadt Passau, ha studiato con C. Xuan, A. Yamasaki, K. Busch, A. Molitoris, P. Schmelzer e R. Barker.

Fra le opere che lo hanno portato al successo internazionale: Armida al Metropolitan, Il ritorno di Ulisse in patria alla Vlaamse Opera, Il viaggio a Reims a Santa Cecilia con K. Nagano, la Krönungsmesse di Mozart al Manzoni di Bologna con R. Abbado, Sarka alla Fenice, Otello di Rossini a Losanna, lo Stabat Mater di Rossini a Tokyo con la direzione di Alberto Zedda.