Albelo protagonista del Concerto di Belcanto
16 agosto 2013

Domenica 18 agosto alle 17 all’Auditorium Pedrotti si terrà il secondo dei Concerti di Belcanto. Dopo il grande successo riscosso da Michael Spyres, è ora la volta di Celso Albelo, impegnato anche nel Guillaume Tell come Roudi, pêcheur.

In programma brani di Joaquín Turina (Dedicatoria, Nunca olvida, Cantares, Los dos miedos, Las locas por amor, da ‘Poema en forma de canciones’), Carlos Guastavino (El Sampedrino, Milonga de dos hermanos, Pueblito mi pueblo, Ya me voy retirar, Pampamapa), Gioachino Rossini (Canzonetta spagnuola e, da Elisabetta, regina d’Inghilterra, la Scena e Aria di Leicester ‘Della cieca fortuna… Saziati, o sorte ingrata’), Gaetano Donizetti (da Lucrezia Borgia, Recitativo e Aria di Gennaro ‘Partir degg’io… T’amo qual s’ama un angelo’; da Lucia di Lammermoor, Recitativo e Aria di Edgardo ‘Tombe degli avi miei… Fra poco a me ricovero’). Albelo sarà accompagnato al pianoforte da Giulio Zappa.

Tenore, nato a Santa Cruz di Tenerife, ha studiato al Conservatorio della sua città con Isabel García Soto e alla Escuela Superior Reina Sofía di Madrid con Tom Krause e Manuel Cid. Si è perfezionato con Carlo Bergonzi all’Accademia di Busseto. Nel 2006 il primo successo nel Rigoletto a Busseto; da allora è invitato a esibirsi alla Scala (Pagliacci), Fenice (L’elisir d’amore), Accademia di Santa Cecilia (Guillaume Tell), Carlo Felice (Don Pasquale), Comunale di Bologna (I

Puritani), Real di Madrid (Rigoletto), Opera Festival a Las Palmas (La sonnambula), La Coruña (Rigoletto, Don Pasquale, I Puritani, La fille du régiment) e Savonlinna (I Puritani), Zürich (Rigoletto, Don Pasquale, La Juïve, Gianni Schicchi, Maria Stuarda), Tokyo (Lakmé) e Amsterdam Opera House

(Guillaume Tell, registrato dal vivo).

Ha lavorato con Pappano, Harding, Oren, Zedda, Santi, Frühbeck de Burgos, Rizzi, Renzetti, Carella, Carminati, Chaslin, Fogliani e Panni. Numerosi e prestigiosi i premi vinti.