Guillaume Tell torna al Rof dopo 18 anni
10 agosto 2013

Domenica 11 agosto alle 18 all’Adriatic Arena andrà in scena Guillaume Tell, seconda opera in programma al Rof 2013 (repliche il 14, 17 e 20 agosto alla stessa ora all’Adriatic Arena), che torna a Pesaro dopo ben 18 anni con un nuovo allestimento curato da Graham Vick. Il regista inglese, che  qui ha firmato spettacoli entrati nella storia della manifestazione quali Moïse et Pharaon (1997) e Mosè in Egitto (2011), si è avvalso dello scenografo e costumista Paul Brown, del coreografo Ron Howell e del light designer Giuseppe Di Iorio per dar vita ad uno spettacolo sobrio ed astratto, che fugge ogni oleografismo e si concentra sulle eterne tematiche della libertà e della rivolta di popolo contro l’oppressione e il potere: militare, politico ed economico.

Guida la compagnia di canto Nicola Alaimo nel ruolo del titolo; seguono Juan Diego Flórez (al debutto pesarese nell’impervia parte di Arnold), Simon Orfila, Simone Alberghini, Amanda Forsythe, Luca Tittoto, Alessandro Luciano, Celso Albelo, Wojtek Gierlach, Marina Rebeka e Veronica Simeoni. Sul podio di Orchestra e Coro del Comunale di Bologna, il direttore principale del Teatro Michele Mariotti.

Vista la durata dell’opera (cinque ore), il pubblico potrà prenotare all’apposita cassa prima dell’inizio dello spettacolo un cestino di degustazioni da consumare durante uno degli intervalli dell’opera nello spazio catering.